Vini Rossi
      
Campania
      
Alois Fattoria
Benito Ferrara
Caggiano Antonio
Cantine Federiciane Monteleone
Colli di Lapio - Clelia Romano
Cantina del Taburno
Cantine Lonardo - Contrade di Taurasi
Colli Irpini - Montesole
De Angelis
Feudi di San Gregorio
Fontanavecchia
La Guardiense
Maffini Luigi
Marisa Cuomo - Cantine Gran Furor Divina Costiera
Martusciello Salvatore
Mazzella Antonio - Vini Ischia
Mastroberardino
Moio Michele
Molettieri Salvatore
Montevetrano
Mustilli
Quintodecimo
Sorrentino
Tenuta San Francesco
Tenuta San Salvatore
Terredora
Villa Matilde
Villa Raiano
Vinosia
Vini Bianchi
Vini Rosati
Vini da Dessert
Vini Esteri
Vini Formati Speciali
Spumanti e Prosecco
Champagne
Accessori Enoteca
Grappe Distillati & Liquori
Limoncello di Sorrento I.G.P.& Liquori tipici
Birre Artigianali
Pasta di Gragnano Pasta all Uovo & Riso
Accessori Pasta
Sughi & Pesto
Spezie & Sali dal mondo
Macina Pepe e Sali Bisetti
Lenticchie di Castelluccio IGP
Olio Extravergine e Aromatizzati
Aceto Balsamico
Salse per carni & Formaggi, Olive, Sottoli
Taralli Napoletani & Biscotti Salati
Tartufi & Funghi
Prodotti Ittici
Formaggi
Marmellate & Confetture
Miele
Dolci Baba e Biscotti
Confetti & Praline
Prodotti Biologici Alce Nero
Panettoni e Colombe Albertengo 2018
PASQUA 2018
Follovielli
Cioccolato & Creme Spalmabili
Pastiglie Leone
Caramelle con e senza zucchero
Liquirizia Amarelli
Te & Caffe
Caffettiere Gat
Tazze Caffe e Mug Konitz
Ceramiche Egan
Tovaglioli da Tavola Atelier
Grattugie & Accessori Microplane
Candele a Led Kazcandles
Magneti Frigo

 
 
 
.: home :: chi siamo :: carrello :: spedizione e pagamento :: faq :: contatti :.  
 Vini Rossi > Campania > Martusciello Salvatore 
     

La Campania è stato uno dei primi luoghi di produzione del vino conosciuto in tutto il mondo.

I migliori vini dell'antichità, il Falerno, il Greco, il Faustiniano, il Caleno erano prodotti in Campania. Ed è una regione dove esiste una base ampelografica ampia e di grande qualità: la falanghina, il piedirosso, il greco di tufo, il fiano, l'aglianico, l'asprinio, la biancolella, la coda di volpe, sono discendenti degli antichi vitigni denominati come Vitis Hellenica, l'Aminea Gemina, la Vitis Apiana, le Uve Alopeci, l'Aminea Lanata o Minuscola, ecc. Questo patrimonio ampelografico rappresenta la grande ricchezza della Campania, unica regione a non avere vitigni internazionali ammessi per la produzione delle sue doc e docg. La regione poi, pur essendo piccola, presenta aree di produzione molto diverse tra loro in un territorio al 70% collinare.

 GDS GRA 
 Otto Uve Gragnano della Penisola Sorrentina Doc 2017 75 cl Salvatore Martusciello
 

 
 


Il Gragnano della Penisola Sorrentina doc è per antonomasia il vino rosso della città di Napoli ed è considerato il miglior abbinamento con la verace pizza napoletana.

Citato in racconti, poesie e commedie di cui la più famosa è senz’altro ‘Miseria e Nobiltà’ di Eduardo Scarpetta nella quale Totò - in veste di moderno sommellier - ne decanta le caratteristiche e termina con la celebre frase ‘se non è Gragnano, desisti’

É un vino rosso vivace - con sentori di viola, fragola, rosa e lampone - che va servito freddo e che per tradizione veniva bevuto dopo San Martino, quando ogni mosto diventa vino.
Il nome OTTOUVE è un omaggio ai molteplici vitigni autoctoni che storicamente concorrevano ed in parte ancora concorrono alla produzione del Gragnano: il piedirosso, l’aglianico, lo sciascinoso, la suppezza, la castagnara, l’olivella, la sauca, la surbegna.

PENISOLA SORRENTINA

Il Gragnano è un vino "nuovo" della Campania, tradizionalmente commercializzato a partire dalla festa di San Martino del 11 novembre. Le uve vengono vinificate tradizionalmente ed è un vino quindi novello (prodotto con macerazione carbonica), ed è proposto frizzante, come vuole la tradizione partenopea. Va degustato ad una temperatura di circa 12°C e bevuto tutto l'anno.

Gragnano è un comune che si estende per 14 kmq fino ad un'altezza massima di 1.125 metri s.l.m., ai piedi dei Monti Lattari, complesso montuoso che forma la penisola sorrentina.

Il territorio dei Monti Lattari era già apprezzato e conosciuto nel V secolo per l'incanto del paesaggio e per la salubrità dei luoghi, per i suoi pascoli e per i prodotti della sua terra. La vite si è diffusa con la colonizzazione del territorio e ha contribuito al sorgere di nuclei abitati e alla formazione della comunità organizzata di Lettere e di Gragnano. Di tale comunità si ha notizia nel IX secolo e già nel secolo successivo la viticoltura doveva avere assunto una notevole importanza economica se nel 994 la cattedrale di Lettere, divenuta diocesi, veniva dedicata a S.Maria delle Vigne. Anche in questi luoghi, così come a Capri e sul Vesuvio, una spinta decisiva per la diffusione e la pratica della vitivinicoltura nel Medioevo fu data dagli istituti religiosi. Ed è di un religioso, il Vescovo di Lettere, il Monsignor Molinari, vissuto nel '600, l'espressione più entusiasta sul vino prodottovi: "Si vis vivere sanum, bibe Gragnanum".



Molto famosa nel novecento era la traffica di Gragnano, contrattazione per l'acquisto delle botti che i commercianti di Napoli città facevano nelle campagne di Gragnano. Dato che la vendemmia si effettua a metà ottobre, quando aveva luogo la traffica i vini ancora fermentavano e venivano serviti "frizzanti" una volta giunti nelle varie cantine napoletane.



Le caratteristiche di questo vino ne conse un abbinamento, oltre a quelli soliti quali carni, affettati, ecc., anche con minestre, zuppe, fritture e piatti a base di pesce.



€ 11,90

 
     

Disponibilità:
Quantità

     
 
 GDS PIE 
 Piedirosso 7 vulcani Campi Flegrei Doc 2017 75 cl Salvatore Martusciello
 

 
 


Piedirosso 7 vulcani Campi Flegrei Doc 75 cl
Salvarore Martusciello

Il piedirosso trova una delle sue migliori espressioni nei Campi Flegrei dove, come la Falanghina, è allevato su piede franco.

E’ una delle varietà più antiche della Campania citate da Plinio il Vecchio nel suo Naturalis Historia.

Il nome deriva dal colore e dalla forma del raspo che in vendemmia diventando di colore rossastro ricordano i ‘piedi’ del colombo.

Il Piedirosso dei Campi Flegrei si caratterizza per i suoi profumi di piccoli frutti rossi e tra questi la mora, la marasca e la ciliegia.



€ 11,90

 
     

Disponibilità:
Quantità

     
 

cerca un prodotto:  
   

 

 


Otto Uve Gragnano della Penisola Sorrentina Doc 2017 75 cl Salvatore Martusciello

 

Piedirosso 7 vulcani Campi Flegrei Doc 2017 75 cl Salvatore Martusciello

 

   
 
 e-mail Copyright Vizi & Sfizi sas P.IVA 03981351210 
webmaster: Pasquale Di Leva